Scegliere il safari

Con questa introduzione cercherò di dare alcuni consigli su quali aspetti tener conto nello scegliere il safari da fare. Ci si può benissimo rivolgere ad un'agenzia nel proprio paese ed acquistare un "Tour di gruppo", ma magari scoprirete poi, come è capitato a me, che c'erano limitazioni, anche se sul momento è sembrato tutto perfetto.

Per quanto riguarda il luogo del safari non dirò molto, in quanto ho visitato dapprima la Tanzania, l'anno seguente il Kenya e quest'anno di nuovo la Tanzania. Quindi non ho conoscenza di molti paesi: desidero in futuro visitare la Namibia, dove però si fa poco safari e quest'anno l'intenzione iniziale era di recarsi in Botswana, ma i prezzi molto alti per un tour di soli 7 giorni ci ha fatto desistere. In Botswana per visitare i luoghi più suggestivi è necessario prendere dei voli tra i vari campi, ma i costi aumentano notevolmente, però se il budget per voi non è un problema può essere la soluzione, in quanto ci sono meno turisti. Tour invece che costano meno, ma parliamo di 5000 euro almeno, sono eseguiti con fuoristrada e campi mobili...

Preferisco di gran lunga la Tanzania al Kenya, per diversi motivi, ma ve ne elenco due: meno turisti e più animali secondo me... nel primo viaggio in Tanzania siamo stati molto fortunati, soprattutto con gli avvistamenti del leopardo (galleria del leopardo a caccia e del salto del leopardo).

Volevo però fare qualcosa di diverso dal classico tour "Tarangire, Manyara, Ngorongoro e Serengeti" ed ho trovato un'agenzia in Tanzania gestita da due italiani: la Rift Safari. Il sito è molto bene fatto e ci sono molte spiegazioni riguardanti i parchi, la migrazione e le strutture.

 


Leonessa e cucciolo nel Ngorongoro
Leonessa e cucciolo nel Ngorongoro

Ma quali sono le principali differenze tra i tour di gruppo classici e i tour come quelli proposti da Rift Safari?

  • I primi sono tour di gruppo, quindi si può essere da due a sei persone, mentre nel secondo caso il mezzo è ad uso esclusivo
  • I tour di gruppo hanno un itinerario fisso, che non varia in base alla stagione, mentre gli animali si spostano... invece la Rift pone particolare attenzione proprio ai movimenti degli animali. In aggiunta potete personalizzare l'itinerario a vostra scelta e scegliere le strutture dove dormire. Essendo loro sul posto sono in grado di consigliarvi al meglio (ad esempio ci hanno proposto una notte a Ndutu che è stato fantastico)
  • Con la Rift decidete voi se alzarvi all'alba e stare fuori tutto il giorno, rientrare per colazione o per pranzo... mentre nell'altro caso è la guida è scegliere (ad esempio noi partivamo solo dopo colazione)
  • Ho scoperto e capito in seguito che spesso nei tour di gruppo i chilometri sono limitati, perciò si corre il rischio di visitare solo le zone più accessibili dei parchi senza allontanarsi troppo dalla massa e tralasciando magari zone più interessanti. A Manyara abbiamo visitato solo una minima porzione del parco. Con Rift i chilometri sono illimitati e gli autisti/guide conoscono molto bene le zone migliori per gli avvistamenti
  • I tour di gruppo sono gestiti da grosse agenzie che spesso arruolano giovani autisti che stanno costantemente alla radio per capire dove sono gli animali. Rift ha 10 autisti fissi tutto l'anno e solo nel periodo di massima affluenza noleggiano dei mezzi supplementari che affidano a guide capaci, grazie alle quali si fanno molti avvistamenti da soli
  • Nei tour di gruppo si dorme spesso in sistemazioni belle, ma grandi e magari appartenente alla stessa catena, invece con Rift si ha la possibilità di dormire spesso in campi tendati: un'esperienza più spartana, ma con tutti i comfort, che è sicuramente più africana e permette un contatto più diretto anche con gli altri visitatori
  • Con i tour di gruppo ogni volta che c'è uno spostamento da un parco all'altro ci si deve fermare nei negozi per turisti almeno una o due volte, mentre con Rift solo se lo si desidera
  • Il prezzo: immaginate che il tour privato sia molto più caro? Sbagliato... Confrontando i prezzi mi sono reso conto che già da due persone è meno caro, se poi si è in quattro il prezzo scende ancora ulteriormente. Ho provato a farmi fare un'offerta in Svizzera per un itinerario simile a quello che mi aveva proposto Rift ma la differenza era incredebile (2000 euro in più ed era meno interessante)

Vorrei precisare che non sono stato incaricato da Rift Safari a scrivere questo articolo, ma ci tenevo a condividere la mia esperienza. Sono stato fortunato, perchè ci sono tantissime agenzie locali, ma è molto difficile capire di quali fidarsi, anche se le recensioni di altri turisti sul web possono tornare utili.

Leoni a Ndutu
Leoni a Ndutu

In conclusione questo è stato l'itinerario scelto da noi:

Ora non vi resta che guardare le foto e leggere le informazioni delle varie tappe del mio indimenticabile safari!

   

Safari in Tanzania

  

Trovi altri racconti nella sezione Articoli

 

Torna all'indice di Viaggi

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

Site in English