Churchill - Orso polare

Ad inizio novembre parto per un'incredibile avventura in Canada: una decina di giorni alla ricerca dell'orso polare e di altri animali a Churchill.

A Churchill restiamo circa una settimana, perchè è necessario fare diversi scali e ci fermiamo una notte a Winnipeg, sia all'andata che al ritorno.

È il posto giusto al momento giusto, siccome gli orsi attendono che la baia geli per andare a caccia.


Per questo viaggio mi aggrego ad un gruppo di Grandi Viaggi Fotografici, che per l'occasione si unisce anche ad un gruppo di Marco Urso: in totale siamo comunque solo sei; gente simpatica e alla buona, ci divertiamo parecchio.

Ogni giorno usciamo con due fuoristrada, guidati da una guida locale armata. Incontriamo persone che sono senza guida, ma alcune di queste si mettono davvero in pericolo... meglio affidarsi a qualcuno del posto. Con gli orsi polari non si scherza... L'ultimo giorno invece andiamo con i Tundra Buggy: enormi mezzi che ci portano nella zona migliore per ammirare questi animali, anche se si fotografa da un punto di vista un po' elevato. Il prezzo di una giornata su questi mezzi? circa 400.-- franchi svizzeri!

 

Cosa vediamo? Tantissimi orsi, davvero, non avrei mai pensato di vederne così tanti: cuccioli, adulti, combattimenti,... e abbiamo anche la fortuna di ammirare alcune volpi, tra cui la bellissima volpe argentata e alcune pernici.

Ciliegina sulla torta... l'aurora boreale: uno spettacolo di luci indescrivibile.

 

Per chi se lo chiedesse i primi giorni abbiamo davvero freddo... temperature fino a -15 con forte vento, neve,... mentre poi le temperature si alzano fino a 5 gradi e la neve inizia a scomparire.

 

Scatto un numero considerevole di foto... cerco qui di rappresentare con alcune questo indimenticabile viaggio!

    

Trovi altri racconti nella sezione Articoli

 

Torna all'indice di Viaggi

 

 

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Lino (lunedì, 02 gennaio 2017 22:34)

    Wow, bellissime foto, complimenti!

  • #2

    Samuel (mercoledì, 04 gennaio 2017 21:16)

    Grazie mille Lino!

Site in English