Capanna Cristallina e Cima di Lago

 

Itinerario: Lago Naret - Capanna Cristallina - Cima di Lago - Lago Naret

Dislivello: 1000 m + 300 m la deviazione alla Cima.

Durata: 5h 15m il giro ad anello dal Naret. Dalla Capanna alla Cima 1h 30m A/R

Regione: Vallemaggia


È la prima escursione in capanna quest'anno... quasi impossibile avere due giorni di bel tempo nel week-end. Questa settimana ho vacanza e sabato parto per l'Islanda, per fortuna riesco a recarmi due giorni in questa regione che adoro, soprattutto per la presenza di numerosi stambecchi.

Il punto di partenza è il Lago del Naret a quota 2310 metri. Vi rimando a un'altra escursione per l'itinerario d'accesso (clicca qui). Dopo la diga la strada è sterrata ed abbastanza sconnessa: posteggio subito dopo un ponte vicino ad un altro laghetto.

Finalmente si parte! Decido di costeggiare per un breve tratto il lago e poi salire in una valle, dove ci sono un altro paio di laghetti, per ricongiungermi al sentiero che dal posteggio sale direttamente. Il paesaggio circostante è incredibile, come pure i numerosi laghetti.

Ad un certo punto ho la sensazione di sentirmi osservato: in alto sulla destra vedo alcuni stambecchi! Anche poco dopo ne scorgo altri ma più lotani. Prima di arrivare alla bocchetta del Lago Nero il sentiero è abbastanza impegnativo, in quanto si cammina sui sassi. Dalla bocchetta la vista è stupenda: il Lago Nero e il ghiacciaio Basodino. A questo punto il sentiero si fa pianeggiante fino ad incontrare il sentiero che sale dal Lago Bianco e si seguono le indicazioni per la Capanna Cristallina, che si raggiunge costeggiando il Lago Sfundau. La meteo non è proprio favorevole, c'è anche un po' di pioggia, ma so che domani dovrebbe migliorare. In 3h e 20m con 750 metri di dislivello si raggiunge la Capanna, che è possibile raggiungere anche da Robiei.

Mi rilasso sulla grande terrazza, quando il sole fa capolino è anche abbastanza caldo. Poi improvvisamente arrivano: un numeroso gruppo di stambecchi. Inizio a fotografare e mi avvicino: molti di loro lottano e il rumore delle corna è incredibile, non avevo mai assistito a delle scene del genere. Questa zona è eccezionale: essendo una zona di bandita di caccia è possibile avvicinarsi di molto agli animali! Poco prima di cena ritornano: non lottano più ma s'inerpicano sulle pareti rocciose... che spettacolo.

La cena è ottima, come l'accoglienza in Capanna, soprattutto da parte della guardiana. Trascorro una piacevole serata in compagnia dell'unico altro ticinese presente e di due ragazze svizzero tedesche, con cui facciamo un gioco di società.

Il giorno seguente il sole splende! La mia intenzione iniziale era di provare a salire sulla cima del Cristallina, ma vedendo la montagna ho desistito e ho preferito dirottare la mia attenzione sulla Cima di Lago (2833 m), consigliatami dalla guardiana, anche perchè in zona dovrei trovare ancora stambecchi. Il sentiero parte direttamente dalla capanna ed è ben segnalato: c'è ancora un po' di neve, che però non mi crea problemi, ed il terreno a volte è un po' scivoloso, causa sassi, ma nulla di impossibile. Scorgo un paio di stambecchi, ma molto in alto... Dal punto di vista delle vertigini non ho problemi, anche se sulla cima non riesco a muovermi proprio liberamente.

Dalla cima si gode di una vista stupenda, soprattutto sul ghiacciaio di Valleggia. Mi fermo a lungo e poi inizio la discesa e vedo altri stambecchi, anche questi lontani. Ammiro ancora il ghiacciaio da un buon punto per scattare fotografie e poco prima di arrivare in capanna trovo praticamente sul sentiero un gruppo di stambecchi!

Rimango per molto tempo seduto su un sasso, mentre loro si muovono liberamente come se non ci fossi. Niente lotte oggi, ma gli scatti mi sembrano interessanti.

Rientro in capanna per un gustoso pranzo e poi riparto per il Lago del Naret, seguendo però un altro sentiero che chiude il giro ad anello. In quasi due ore, con 300 metri di dislivello, raggiungo il posteggio, da dove riparto per tornare a casa: triste per abbandonare questi stupendi luoghi, ma felice per l'esperienza avuta!

 

 Trovi altri racconti nella sezione Articoli

 

Torna all'indice di Escursioni

 

Scrivi commento

Commenti: 4
  • #1

    Damo (sabato, 06 settembre 2014 18:03)

    Bellissime foto,e hai spiegato molto bene l'itinerario.Complimenti

  • #2

    Samuel Morisoli (sabato, 06 settembre 2014 19:40)

    Grazie mille Damo! Come sempre sei gentilissimo...

  • #3

    Eliana (martedì, 30 settembre 2014 20:45)

    Grazie di cuore per tt i complimenti
    Un caro saluto
    Eliana

  • #4

    Samuel Morisoli (martedì, 30 settembre 2014 21:57)

    Prego e grazie ancora a voi per la stupenda ospitalità.
    Saluti
    Samuel

Site in English