Zion e Bryce

Il primo parco che visito è lo Zion e dormo in un campeggio a Springdale, vicino all'entrata del parco, in quanto il campeggio all'interno era già al completo mesi fa. Da lì con un bus navetta mi reco all'entrata, dove c'è una discreta fila per prendere il bus che mi porta all'interno del parco.

Scelgo di scendere all'ultima fermata: c'è tantissima gente e molti scoiattoli (guardate la galleria). Da qui parte l'escursione più famosa chiamata "The Narrows", dove spesso è necessario camminare nel fiume in una strettissima gola. Ma molti credo che semplicemente si limitino ad un "assaggio" del percorso. Effettuo un paio d'altre fermate, dove c'è molta meno gente, anche se vorrei andare in un'altra zona, ma la navetta non ci arriva. Questo parco sicuramente non mi ha impressionato.


Il mattino seguente mi alzo ancora prima dell'alba, in modo da arrivare a Bryce presto, per trovare posto nei campeggi all'interno del parco, dove molte piazzole si assegnano al primo che arriva. Poco dopo la partenza mi accorgo di transitare nella zona dove volevo andare ieri: cavolo non avevo capito che si poteva andare in automobile. Consiglio: questa zona sulla strada per il Mount Carmel mi sembra molto più interessante del parco, peccato non vi è abbastanza luce per le foto, anche se qualche scatto lo effettuo ugualmente.

 

Il Bryce non dista molto dallo Zion e ancora prima di arrivare mi soffermo ad ammirare il Red Canyon. Il Bryce si situa ad un'altitudine superiore ai 2'000 metri ed è famoso soprattutto per i suoi pinnacoli, detti anche hoodoos.

Dopo aver montato la tenda, mi dedico alla visita del parco: qui è possibile usare il proprio mezzo, anche se i posteggi sono limitati nelle aree di sosta, ma non ho problemi a trovarne.

La strada panoramica s'inoltra per circa trenta chilometri e se avete tempo vale la pena effettuare tutte le soste. In serata mi reco al Sunset point, per ammirare il tramonto, ma nuvole e pioggia mi fanno desistere. Al mattino invece mi reco al Sunrise point, e dopo alcuni scatti effettuo il percorso  Queen's Garden e Navajo Loop combinati, che permette in due ore di ammirare da vicino i pinnacoli. Partendo così presto incontro pochissime persone.

Il pomeriggio lo dedico alla visita del Red Canyon: interessante e poco frequentato. E di nuovo alla sera al Sunset point e al mattino il Sunrise.

 

Nel parco ci sono diversi animali: io ho visto cervi, scoiattoli, chipmunk e diversi uccelli colorati. Si riesce facilmente ad avvicinarsi: ovviamente non esagerate e non date cibo!

  

Viaggio negli Stati Uniti Ovest

 

Trovi altri racconti nella sezione Articoli

 

Torna all'indice di Viaggi

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

Site in English