Monti di Lego

Oggi effettuo la prima gita con la mia nuova macchina fotografica: una nikon d610! Destinazione: monti di Lego, nel Locarnese. Parto da Viona, in Val Resa. Per raggiungere la località di partenza è necessario recarsi a Gordola e alla rotonda seguire le indicazioni per Contra. Poco dopo il cartello che indica l'inzio del paese bisogna svoltare a sinistra per Brione ed in seguito a destra seguento il cartello per la Val Resa.


A Viona vi attende un posteggio dove vi è la scritta "Viona City". Nella prima parte del sentiero si segue il percorso storico-culturale che parte da Brione e in un'ora raggiunge Viona. Salendo ai monti di Lego si incontra ancora un cartello esplicativo riguardante i massi cupellari. Soprattutto all'inizio il sentiero sale abbastanza ripido, in seguito la pendenza si fa più dolce e in un'ora circa si giunge a destinazione, coprendo 370 metri di dislivello.

 

I punti di accesso sono diversi: Mergoscia in Val Verzasca, Locarno, da dove si può prendere la funivia per Cardada e poi proseguire a piedi oppure da in fondo alla Val Resa.

La vista sul Lago Maggiore è splendida, anche se purtroppo la foschia non è l'ideale per effettuare scatti. Fotografo anche la chiesetta e poi mi sposto al piccolo laghetto-stagno, dove si trovano numerosi pesci rossi e rospi. Riparto, dopo un meritato pranzo alla capanna, dove si può anche pernottare.

 

Decido di effettuare un percorso diverso: inizialmente seguo le indicazioni per Cimetta. Il sentiero è in leggera salita fino al bivio in località Pianca, dove si svolta a sinistra per Resa. A Resa si trova anche un grotto. A questo punto si può seguire la strada asfaltata oppure seguirla solo in parte e prendere il sentiero che effettua un giro più largo per arrivare a Viona. La discesa con questa variante richiede circa un'ora e 45 minuti (230m di salita e 530m di discesa). Tornare invece dalla via di salita richiede solo 40 minuti.

 

Questa è una breve e piacevole passeggiata che permette di osservare uno stupendo panorama e l'attivo stagno vicino alla capanna. Sono soddisfatto della resa della mia nuova macchina fotografica, non vedo l'ora di provare anche il nuovo obiettivo, che prossimamente comprerò.

 

 Trovi altri racconti nella sezione Articoli

 

Torna all'indice di Escursioni

 

Scrivi commento

Commenti: 0

Site in English